Ricerca Avviata

Organizzazione

La scuola è un’organizzazione complessa che interagisce con diverse istituzioni (enti locali, aziende sanitarie, famiglie, ecc.), dunque la sua gestione è articolata e necessita di diverse competenze. Le attività dell'Istituto sono progettate e regolate da organismi previsti istituzionalmente e supportati da organismi strutturati per le specifiche esigenze dell'Istituto.

Il Dirigente Scolastico, gli Organi Collegiali (Consiglio di Istituto, Collegio dei Docenti, Consigli di Classe, Giunta esecutiva, Organo di garanzia, Comitato di valutazione dei docenti), le figure intermedie (collaboratori, funzioni strumentali, responsabili di diversi compiti, DSGA), i singoli docenti e il personale A.T.A., collaborano nell'obiettivo di offrire agli alunni un servizio che promuova la loro crescita umana, formativa e culturale.

Descrizione:

Dirigente Scolastico (DS): è garante del funzionamento dell’istituzione scolastica, che rappresenta dal punto di vista giuridico.

Organi Collegiali: sono organismi di governo e di gestione delle attività scolastiche a livello territoriale e di singolo istituto.

Tra essi: 

Consiglio d’Istituto: (convocazioni e verbali Consiglio d'Istituto)

é il massimo organo collegiale dell’istituzione scolastica in quanto riunisce i rappresentanti di tutte le sue componenti: Dirigente Scolastico, rappresentanti dei Docenti, del personale non docente, degli studenti e dei genitori.

Cosa fa: esso ha potere deliberante nelle seguenti materie

  • adozione del regolamento interno della scuola;
  • acquisto, rinnovo e manutenzione delle attrezzature tecnico-scientifiche, dei sussidi didattici, audiovisivi, dei libri della biblioteca e di ogni altro materiale di consumo e di cancelleria;
  • programmazione organizzativa ed economica delle attività parascolastiche, dei corsi di recupero, di sostegno, dei viaggi e delle visite di istruzione;
  • adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali; formazione delle classi, orario delle lezioni, forme di assistenza a favore degli alunni.
  •  

Collegio dei Docenti: è composto dal personale docente della scuola ed è presieduto dal Dirigente Scolastico. 

Cosa fa:

  • elabora le linee generali del POF sulla base degli indirizzi generali e delle scelte generali di gestione e di amministrazione definiti dal Consiglio d’Istituto;
  • cura la programmazione dell’azione educativa;
  • delinea le finalità formative e le scelte culturali dell’istituzione scolastica;
  • stabilisce i criteri generali della programmazione educativa e didattica annuale;
  • definisce e convalida il piano annuale delle attività didattiche;
  • formula proposte al Dirigente Scolastico circa la formazione delle classi e dell’orario delle lezioni;
  • promuove la ricerca educativa e l’aggiornamento dei Docenti;provvede all’adozione dei libri di testo e alla scelta dei sussidi didattici.

Giunta esecutiva: composta dal DS, dal DSGA e da un rappresentante di ciascuna delle componenti il Consiglio d’Istituto

Cosa fa: prepara i lavori del Consiglio di Istituto.

Organo di Garanziaè un organo collegiale della scuola secondaria italiana di I e II grado e si basa sul principio per cui la scuola è una comunità all’interno della quale ognuno ha il diritto/dovere di operare per una serena convivenza attraverso la corretta applicazione delle norme.

La competenza dell’Organo di Garanzia è estesa sia ai vizi di procedura sia a quelli di merito.

Cosa fa:

Le sue funzioni, inserite nel quadro dello Statuto delle studentesse e degli studenti, sono:

  • prevenire e affrontare tutti i problemi e conflitti che possano emergere nel rapporto tra studenti e personale della scuola e/o in merito all’applicazione dello Statuto ed avviarli a soluzione;
  • evidenziare eventuali irregolarità nel Regolamento interno d’istituto;
  • esaminare i ricorsi presentati dai genitori degli studenti o da chi esercita la patria potestà in seguito all’irrogazione di una sanzione disciplinare a norma del Regolamento di Disciplina.

Comitato di valutazione docenti: è costituito dal dirigente scolastico, da tre docenti in servizio nell’istituzione scolastica di cui due scelti dal collegio dei docenti e uno dal Consiglio d’Istituto, da un rappresentante dei genitori scelto dal Consiglio d’Istituto, da un componente esterno individuato dall’USR tra docenti, dirigenti scolastici e dirigenti tecnici.

Compiti di maggiore rilievo del Comitato di valutazione sono: la valutazione del periodo di prova del personale docente, dovendo tener conto delle qualità intellettuali, della preparazione culturale e professionale, anche con riferimento a eventuali pubblicazioni; nel caso di una sanzione disciplinare, la valutazione sulla diligenza del comportamento nella scuola, l'efficacia dell'azione educativa e didattica e della sua riabilitazione per valutare se il docente abbia mantenuto una condotta meritevole per almeno due anni. 

Consigli di classe: é presieduto dal Dirigente Scolastico o da un insegnante delegato, è composto dai docenti di ogni singola classe, da due rappresentanti degli alunni e da due genitori. Ha il compito di individuare, coordinare ed utilizzare le risorse e le sinergie all’interno dell’istituzione scolastica per una positiva ricaduta sul gruppo classe.

Coordinatore dei Consigli di Classe: é un docente della classe incaricato di

  • presiedere il C.d.C, su delega del Dirigente Scolastico;
  • fare da tramite, relativamente ai problemi della classe o dei singoli studenti, tra questi e il Dirigente Scolastico o i suoi collaboratori, tra la classe e i docenti; tra gli studenti e i genitori e docenti;
  • favorire la comunicazione all’interno del C.d.C.;
  • curare il rapporto con le famiglie; coordinare il lavoro di redazione, distribuzione e raccolta delle schede interperiodali, delle relazioni e valutazioni finali;
  • comunicare alle famiglie le iniziative previste per gli alunni, i debiti formativi, i provvedimenti disciplinari, il numero dei ritardi, se sono frequenti, nonché le assenze.

Dipartimenti: sono articolazioni disciplinari permanenti istituite dal Collegio dei Docenti nell’esercizio dei propri poteri di auto-organizzazione.Hanno il compito di:

  • definire i principi guida dell’azione educativa;
  • selezionare gli obiettivi generali e specifici di ogni disciplina;
  • selezionare i contenuti comuni ritenuti “essenziali”, anche in vista della fusione di classi, di alunni ripententi o soggetti a spostamento di sezione, per rendere omogenee le valutazioni finali dei discenti da parte dei consigli di classe;
  • definire gli strumenti di valutazione paralleli, la tipologia delle prove, le modalità di correzione e di classificazione delle medesime, nonché i criteri comuni nella somministrazione delle prove di verifica;
  • produrre materiali utili all’apprendimento, alle verifiche in itinere, alla valutazione;
  • coordinare l’adozione dei libri di testo e le proposte di acquisto dei sussidi didattici, dei software afferenti le singole discipline.

Altre figure intermedie:

 

Collaboratori del Dirigente Scolastico: sono in numero di due ed affiancano il Dirigente Scolastico nella complessità gestionale e nel coordinamento delle varie attività.

Funzioni strumentali al P.T.O.F.: sono finalizzate alla valorizzazione delle professionalità e dei compiti aggiuntivi degli insegnanti impegnati nella realizzazione dell’autonomia scolastica; fungono da interfaccia con il Dirigente Scolastico e da raccordo tra il Collegio dei Docenti ed il Dirigente stesso.

Direttore Servizi generali Amministrativi (D.s.g.a.): è il responsabile della gestione amministrativa dell’Istituto, coordina le attività del personale ATA e sovrintende all’organizzazione dei servizi.

La segreteria, coordinata dal Direttore dei Servizi Generali Amministrativi, è divisa in:

- didattica, che cura gli alunni;

- del personale, che cura il settore del personale Docente e ATA;

- contabile, che cura il settore finanziario.                          

​L' Ufficio relazioni con il pubblicoè un servizio di consulenza che il Ministero fornisce per semplificare e favorire l’incontro tra cittadini e amministrazione. E' il punto di contatto tra Ministero e famiglie, studenti, personale della scuola, cittadini. Attraverso il contatto con l’URP il cittadino partecipa, riceve informazioni, fruisce dei servizi offerti dall’amministrazione. Attua, inoltre, i processi di verifica della qualità dei servizi e di gradimento degli stessi da parte degli utenti.

 

RSU: è la Rappresentanza Sindacale Unitaria è eletta dal personale in servizio nell'Istituto. E' parte attiva nella contrattazione integrativa e rappresenta nella scuola la voce dei Sindacati presso il Dirigente Scolastico.

 

Orari:

Lunedi, Mercoledi, Venerdi, ore 10.00 - 12.00

su appuntamento scrivendo a nais001001@istruzione.it

Contatti della Scuola:

Sede Centrale Via Europa, 7/13 - 80048 S.Anastasia (NA)
Tel.: 081.5301147
Fax: 081.5301015
E-mail: NAIS001001@istruzione.it
PEC: NAIS001001@pec.istruzione.it